figli_unici
Due figli unici
12 agosto 2015
_DSF1578
Il Catalogo della Biblioteca è online
5 settembre 2015
Show all

Grazie davvero

11885707_662853417182790_563247828907808394_o

Grazie! Davvero, oltre la cortesia e la retorica… grazie a tutti, e siete tanti!
Come si dice in questi casi – e non c’è niente di più vero – niente di tutto questo sarebbe stato possibile senza il supporto e l’aiuto di tantissime persone, che qui nominerò tutte.
Prima di tutto, grazie all’associazione “Scuola in mezzo al mare”, realtà strombolana che si occupa da qualche anno in modo concreto del vero futuro dell’isola, i bambini. Sono loro (Carolina, Bea e tanti altri) che hanno reagito all’istruzione sbilenca offerta su quest’isola, organizzando laboratori per i bambini l’inverno e collegamenti skype, quando le maestre non riescono a venire per mancanza di collegamenti o di organizzazione.
Sono ancora loro che hanno aperto la prima piccola biblioteca strombolana negli spazi dell’ex-oratorio, accogliendo donazioni, per cercare di creare una realtà alternativa d’inverno, stimolando la curiosità di grandi e piccini. E’ solo grazie al loro sforzo testardo che ho potuto fare questa donazione di oltre 1.500 volumi. Hanno dedicato una stanza ai volumi di mio padre, rinunciando a spazi vitali per la loro associazione e loro iniziative. Quindi, grazie, davvero. Spero che potremo crescere insieme.
Come raccontato qui, il successo di questa inaugurazione è senza dubbio dovuto al formato che ci siamo inventati durante una sola cena, lo scorso dicembre. Persone che conoscevo solo di nome e che ora mi sono diventate amiche, attraverso questa vera avventura: Tillo, Paola, Nanni e Nicola.
Paola, appunto, con cui pazientemente, colazione dopo colazione, mese dopo mese, abbiamo coniato questo piccolo festival di giornalismo, audace per i temi, il periodo e la location. Paola, grazie per il tuo supporto costante e per aver creduto dall’inizio che questa piccola follia sarebbe stata possibile.
Michele e Barbara (display.xxx), grazie per il lavoro gigante di grafica che avete fatto in questi mesi. Io mi aspettavo da voi solo logo e impaginazione dell’agenda, ma voi vi siete appassionati, e avete inventato tutta una serie di prodotti cartacei e web che hanno dato vita e autorevolezza a questo progetto.
War, grazie per avere trovato il tempo e la forza di lavorare insieme ai grafici al sito web, di notte, e in mezzo a mille altri impegni, familiari, lavorativi e di salute.
Grazie ovviamente a chi sull’isola mi ha dato gli spazi per ospitare gli eventi: la Sirenetta e in particolare Angela, i due entusiasti ragazzi della Libreria sull’Isola MC e Giorgio (e il loro service audio video!), la Fondazione Mattei, e il comune di Lipari sopratutto nella persona del suo delegato locale Carlo.
Grazie a Ludek, Delfina e Vincenzo per avermi aiutato a costruire fisicamente la biblioteca!
Il festival (‘Rassegna’ nella nostra comunicazione) è potuto esistere solo grazie all’immediato appoggio e partecipazione dei tanti giornalisti, grandi professionisti e amici di papà, che hanno partecipato in un modo o l’altro alla Rassegna: Gabriella, Giovanni, Claudio, Vittorio, Francesco, Silvia, Toni, Matteo, Alberto e Domenico. Grazie anche ai due ciovani, Davide e Daniele, per averci regalato un po’ di freschezza, prospettive, e fiducia nel futuro del giornalismo italiano. Si è creata tra tutti noi una splendida atmosfera familiare che ricalca, mi hanno detto, le piccole comuni che si formavano sui teatri di guerra tra gli inviati di varie testate. Grazie a Vale per aver finalmente scanerizzato gli articoli di Bruno letti durante alcune serate.
Grazie al grande servizio Audio (Giacomino), Video (Pané), e Fotografico (Nanni… ma tu sei stato davvero onnipresente e solidale, con Eva!). Grazie a Pasquale per il servizio taxi e trasporti vari, e ad Alessia e Giulia per il buonissimo catering, e a Vittorio e Antonio per la lampada!
Grazie a chi ha diffuso e appoggiato l’iniziativa, turisti e strombolani, acquisiti e non… (sapete chi siete!) e grazie al pubblico che ha partecipato numeroso, preparato, e attento.
Grazie infine per i tanti complimenti ricevuti… e ovviamente grazie a Bruno per avermi regalato amore, curiosità e audacia, elementi portanti di questo piccolo folle progetto, che spero possa soppravivere nel tempo, anche grazie (l’avevo detto?) a tutti voi.
A presto!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>